“Intrecci”: foto, manufatti e testimonianze

Il primo piano del “Centro Culturale Vecchio Municipio” di Santa Maria Maggiore, in Piazza Risorgimento, ospita la mostra INTRECCI. Passato e presente della cesteria nelle terre di mezzo che abbina splendidi cesti e prodotti artigianali intrecciati, immagini storiche che mostrano l’utilizzo tradizionale degli stessi cesti, testimonianze come memorie passate o pensieri di oggi, raccolte tra le comunità, e ritratti fotografici di Susy Mezzanotte, in cui sono protagonisti i cesti e gli abitanti attuali delle terre di mezzo, che rispecchiano la voglia di “riscatto” e la vitalità che il territorio possiede.

In occasione dell’esposizione a Santa Maria Maggiore l’Associazione ha scelto di integrare eccezionalmente il percorso con un cesto vigezzino realizzato appositamente per l’occasione, recuperando un modello tradizionale della Valle, ormai dimenticato.
Durante l’apertura al pubblico, i soci de La Lencistra realizzeranno alcuni manufatti artigianali, grazie ad alcuni momenti di dimostrazione aperti al pubblico. Presso la mostra sarà inoltre possibile sostenere le attività dell’Associazione acquistando le cartoline e il calendario 2020 con le immagini di Susy Mezzanotte.

La produzione artigianale di cesti affonda le sue radici in tempi lontani. Dalla lengistra, già citata nei documenti storici, prende il nome l’Associazione ”La Lencistra” di Esio. Le lencistre sono sottili strisce di legno ricavate dai fusti di nocciolo o di salice, ottenute spaccando longitudinalmente i polloni in tre o quattro sezioni con uno strumento chiamato spaccarö (nel caso del salice) o incidendo e flettendo i rami finché una striscia corrispondente ad un anno di crescita si distacca (nel caso del nocciolo). Sono l’elemento base di molti cesti, ottenuti intrecciando le lencistre tra loro, spesso partendo da uno scheletro realizzato con un legno resistente.

INTRECCI. Passato e presente della cesteria nelle terre di mezzo
Mostra fotografica, di manufatti intrecciati e testimonianze degli abitanti del Parco Nazionale della Val Grande.
Realizzata all’interno del progetto “Comuniterrae. Narrazioni patrimoniali e identitarie nelle Terre di Mezzo”, promosso da Parco Nazionale della Val Grande e Associazione Ars.Uni.Vco, con il contributo di Fondazione Comunitaria del VCO. L’Associazione La Lencistra ha collaborato alla sua realizzazione e fornito cesti e altri manufatti intrecciati.

La mostra, a ingresso libero, sarà visitabile giovedì 5 dicembre dalle ore 20.30 alle ore 22.00 in occasione della serata inaugurale della ventunesima edizione dei Mercatini di Natale e in seguito venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 dicembre, dalle ore 9.30 alle ore 18.30.

Realizzazione cesti: Associazione La Lencistra di Esio (VB)
Fotografie: Susy Mezzanotte
Ricerca storica e testi: Francesca Perlo, Andrea Mosini
Responsabile scientifico: Tullio Bagnati
Maggiori informazioni su www.lalencistra.it