I Mercatini di Natale di Santa Maria Maggiore,
appuntamento fisso per i numerosi fedelissimi appassionati che tornano in questa porzione di Alpi piemontesi ogni anno,
ma anche in grado di richiamare edizione dopo edizione tanti nuovi visitatori provenienti da tutta Italia
spengono nel 2018 venti candeline, e lo fanno con un’edizione ancor più speciale.

 

Dal 7 al 9 dicembre 2018 si rinnova l’appuntamento con i Mercatini di Natale di Santa Maria Maggiore, conosciuti oltre che per la cornice davvero magica del borgo piemontese Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, anche per l’alta qualità dei produttori e artigiani presenti ogni anno.  Ogni edizione dei Mercatini di Natale di Santa Maria Maggiore è in grado di richiamare tanti nuovi visitatori provenienti da tutta Italia, lo confermano le attese del 2018: sono già oltre 80 i gruppi organizzati che raggiungeranno Santa Maria Maggiore da tutta Italia (le regioni più lontane: Basilicata, Marche, Emilia Romagna).

Quasi 200 espositori, accuratamente selezionati, comporranno uno dei mercatini natalizi più grandi e suggestivi d’Italia: presepi artigianali e casette in pietra e legno, splendide ceramiche, curatissimi manufatti in vetro soffiato, originali decorazioni e addobbi natalizi e molti altri prodotti realizzati interamente a mano. Imperdibili inoltre in Piazza Risorgimento i 10 chalet delle Eccellenze Artigiane, con le specialità gastronomiche e di vero artigianato di queste terre tra monti e laghi.

Due le principali novità della ventesima edizione: un percorso ancora più ampio, con la new entry di Via Dante – nei pressi della stazione della Ferrovia Vigezzina-Centovalli – e una nuova attrazione per i più piccoli, la Casa di Babbo Natale, in Via Vittorio Veneto.

Santa Maria Maggiore stupirà i visitatori anche per la bellezza delle sue architetture e per l’eleganza degli allestimenti e delle decorazioni, impreziositi da proiezioni e video mapping su alcuni edifici del centro storico. A deliziare i visitatori del mercatino ci saranno le tante prelibatezze locali offerte nei sette punti di ristoro (tre al coperto e riscaldati): un “must” il profumato vin brulè o il locale caffè vigezzino, insieme ai golosi stinchéet o alle prelibate caldarroste. E ancora gli eventi, davvero per tutti i gusti: bandelle, gruppi di cornamuse e ghironde, i Corni delle Alpi, gli artisti della motosega e i coinvolgenti laboratori per i più piccoli.
E ancora gli eventi, davvero per tutti i gusti: bandelle, gruppi jazz, cornamuse e ghironde, i Corni delle Alpi, gli artisti della motosega e i coinvolgenti laboratori per i più piccoli.
Porte aperte nel borgo agli splendidi e singolari musei: il celebre – e unico in Italia – Museo dello Spazzacamino, l’eccezionale pinacoteca della Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini, scrigno dei tesori artistici della “Valle dei Pittori”, e la nuovissima Casa del Profumo Feminis-Farina, che rende onore alla storia dell’Acqua di Colonia, nata proprio grazie a due emigranti di Santa Maria Maggiore.
E il 6 dicembre dalle ore 21.00 in programma “Aspettando il Mercatino di Natale”, una serata speciale in occasione dei vent’anni dell’evento con la partecipazione straordinaria della Mabò Band, degli artisti della Compagnia “Eglaf – performing arts”, l’accensione del grande albero di Natale e sorprese luminose e pirotecniche a cura della GFG Pyro.
Per raggiungere comodamente Santa Maria Maggiore è possibile prenotare un viaggio a bordo dei treni panoramici della Ferrovia Vigezzina-Centovalli da Domodossola e Locarno (CH) e approfittare dei trenini navetta in viaggio continuo da Druogno (dettagli e biglietteria online su www.vigezzinacentovalli.com – ultimi posti disponibili). Infine i viaggi in bus di Becoming Ossola, le cui informazioni sono sul sito www.becomingossola.com.